Il Futuro è una sfida da vincere, per SAIE3

28 Febbraio 2013

SAIE3, il salone internazionale della filiera di produzione del serramento e delle finiture d’interni ed esterni, che si svolge presso il Quartiere Fieristico di Bologna, dal 28 febbraio al 2 marzo 2013, raccoglie e mette al centro della manifestazione le nuove sfide del mercato.

L’attuale situazione economica italiana ed internazionale è nota e in momenti storici ed economici come questi è molto difficile gestire e cogliere le indicazioni del presente, ma, soprattutto imprenditorialmente, trovare energie, risorse e idee per il futuro, per poter ripartire.

Un futuro che va pensato, progettato, preparato e vissuto proprio ora, in questi momenti. E, per citare un grande classico letterario visto il taglio anche profondamente culturale e innovativo con cui SAIE3 si sta avvicinando al proprio debutto e con cui si propone come fiera estremamente specializzata, verticale e al passo coi tempi, occorre essere “Capitani Coraggiosi”, avere cioè l’abilità, la solidarietà, lo spirito di gruppo e, appunto, il coraggio dei protagonisti del romanzo di Kipling per vincere tali sfide.

Sia nell’ideare e organizzare una nuova manifestazione, o nel collocarla e sostenerla nel proprio calendario fieristico, sia nel coglierne nel profondo il senso e la progettualità, prendendovi parte.

SAIE3 è nato come progetto di Lucia Alberghini e organizzato con forte spirito di impresa dal Gruppo Sabatini, grazie alla fiducia del presidente di Bologna Fiere Duccio Campagnoli.

“SAIE3 – dichiara Duccio Campagnoli, Presidente di BolognaFiere SpA – grazie all’impegno dell’organizzatore Sabatini, coglie già un buon risultato perché è un evento nuovo e originale di incontro tra industria della componentistica specializzata, cultura di progettazione, soluzioni innovative per interior design e outdoor. Sarà una prima tappa del lavoro che BolognaFiere ha intrapreso per il rilancio dell’industria italiana delle costruzioni con le risorse della ricerca e dell’innovazione”.

“Le buone idee hanno le gambe veloci – afferma Lucia Alberghini, direttore generale di SAIE3 e ideatrice della fiera -. Stanchi ma entusiasti presentiamo un salone realizzato in soli 9 mesi e costato meno di 1,5 milioni di euro.  Ringrazio per la fiducia Bologna Fiere, Gruppo Sabatini e le 275 aziende che con noi inaugurano SAIE3 e che hanno avuto il coraggio di investire nel mio progetto in un momento così complesso”.

La manifestazione debutta con queste premesse e con tante certezze. Il mercato ha risposto positivamente e saranno 35.000 i metri quadri nei padiglioni del Quartiere fieristico di Bologna occupati da grandi nomi dei settori interessati e aziende che hanno individuato in SAIE3 il proprio appuntamento di riferimento. Insieme a loro, associazioni come ANFIT e PVC Forum Italia, che oltre alla loro preziosa collaborazione, portano alla manifestazione anche l’esperienza e la forza di numeri. Numeri sorprendenti e in controtendenza rispetto alla crisi: ben comprendendo i segnali del settore immobiliare, confermati dalla crescita del valore delle abitazioni in Classe A (+ 5/6%, a cui corrisponde analogo dato di segno negativo per le costruzioni preesistenti), gli associati ANFIT sono da anni impegnati a migliorare le prestazioni energetiche, termiche ed acustiche dei serramenti. Il risultato, anche dal punto di vista imprenditoriale, è di grande significato: in un mercato delle costruzioni che flette drammaticamente del 47% negli ultimi 4 anni, gli associati ANFIT vedono i loro fatturati crescere dell’8/10%. Analoghe considerazioni possono essere fatte a proposito di PVC Forum Italia e della situazione legata a questo materiale, che proprio in occasione di SAIE3 avrà uno spazio tematico dedicato, un focus incentrato sul suo ciclo di vita, il design e su come il PVC può essere utile nel recupero architettonico dei centri storici: a fronte di un crollo verticale del mercato dell’alluminio, nell’ultimo anno quello del PVC realizza una crescita del 40%.

Insieme alla proposta espositiva e tali esempi di ripresa economica programmabile e perseguibile, SAIE3 ospita poi i protagonisti internazionali più prestigiosi dell’architettura, del design, della moda, dell’arte, che animeranno le numerose iniziative speciali previste: 8 Porte sul Futuro, Futurdesign, UP IN THE SKY, Firme & Colori, Le Città Parlanti, saranno infatti Mostre e appuntamenti in cui il Futuro sarà ancora protagonista e interpretato, sempre con l’obiettivo di fornire stimoli e spunti progettuali, da grandi firme della cultura, da Daniel Libeskind a Beppe Severgnini.

Download: